IL PROGETTO

Il volontariato per un Welfare innovativo.

L’idea di questo progetto nasce da una riflessione, cercando di pensare ad una progettualità culturale e sociale che offra un’opportunità per cittadini anziani e più vulnerabili e allo stesso tempo possa offrire una risposta concreta alle famiglie! Il lavoro di cura è da sempre e continua ad essere relegato alle famiglie e alle donne in particolare , la cura dei figli prima e poi quella dei genitori; la donna spesso deve rinunciare al lavoro, al tempo per Sé; molte sono le iniziative e le proposte per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro per le donne, ma pochi i servizi concreti e accessibili. Inoltre il 24,4% degli anziani vive solo va sempre più indebolendosi la rete parentale di supporto ad anziani. Una tendenza che chiede un welfare innovativo e più soft. Negli ultimi tempi le famiglie si sono auto- organizzate ricorrendo alla figura della “badante” per la cura dei propri familiari anziani, ciò comporta un grande impegno economico che in questa fase di crisi sta diventando molto gravoso. I servizi offerti dal territorio sono insufficienti rispetto alla forte domanda.

OBIETTIVI

Da qui nasce il progetto NONNO SITTING ,come una risposta al bisogno crescente di aiuto e servizio alle famiglie ma anche un’opportunità di socializzazione e uscita dall’isolamento per la persona anziana ancora autosufficiente ma in difficoltà a stare da sola in casa.

E' una importante opportunità di risposta concreta ai bisogni e alle difficoltà che le famiglie si trovano ad affrontare, con un costo individuale minimo e un costo sociale irrisorio. Il progetto si rivolge a quella fascia di persone anziane, che sono in quella fase che precede la diminuzione di autonomia, le persone sono ancora autosufficienti ma, non sono in grado di “essere lasciati da soli”, la fase dove iniziano i segnali del “decadimento cognitivo”, persone che vivono da sole, o con familiari che hanno un lavoro, anche part time, che non possono permettersi l’assunzione di una badante.

SERVIZI

Il progetto è condiviso con le associazioni di volontariato:

  • Associazione AUSER;
  • Associazione L’ISOLA CHE C’E’ ONLUS;
  • Associazione CAMPACAVALLO ONLUS;
  • Associazione ANCESCAO;
  • CENTRO SOCIALE Michele Ventrone.

Il progetto prevede la servizio di trasporto delle persone dal domicilio al centro effettuato da Associazione AUSER

ATTIVITA'

  • Non c’è futuro senza passato:La persona anziana come risorsa e opportunità collettiva, il centro che diventa un incubatore, una fucina di esperienze di idee e di attività da trasmettere e non perdere. Il nostro progetto che ha una valenza culturale e sociale, si rivolge a quelle persone anziane, ancora autosufficienti, ma costrette a vivere in solitudine la loro vita, nella loro casa, accuditi dalle figlie o da assistenti domiciliari;
  • Mi ricordo…Nonni storytelling:Vorremo offrire loro un ambiente positivo, di socializzazione e di valorizzazione e condivisione delle esperienze vissute. Il ricordo per far rivivere e anche “conservare” la memorie di un passato che non possiamo perdere, da raccontare, da raccogliere come testimonianza…;
  • Relazione…:Stare insieme con benessere , letture, preparare uno spettacolo teatrale, un video…facciamo la pizza e le torte di compleanno!;
  • Palestra della mente:Giochi da tavolo, tombola, Memory, giochi delle parole e acchiappa risposta;
  • Artigianeria e laboratori artistici:Recupero di vecchi mestieri e competenze (costruire cappelli di paglia, granate, impagliare sedie etc.). Colla forbici, stoffe, rafia, carta, paglia,nastri, bottoni e tanto altro materiale semplice con cui sbizzarrire fantasia e ricordo… Abbiamo un laboratorio per la realizzazione di “cucce per gatti”;
  • Si BALLA!:Attività ludico motoria , con la soft Ball, girotondi accompagnati da vecchie cantilene e poi con le musiche degli anno 60, è sempre l’ora del ballo! Spesso all’’ora di ricreazione, alcuni ragazzi e ragazze che frequentano il Liceo artistico “Brunelleschi” (al piano superiore), bussano alla nostra porta e : “m’insegni a ballare? …” Nonni e ragazzi ballano antichi balli e balli di gruppo latinoamericani! Ed è subito festa ! A Natale e l’ultimo giorno di scuola abbiamo festeggiato con tutti gli studenti e professori della scuola tra balli. brindisi e tanti abbracci!;
  • Tradizioni e Feste:In questo tempo dove tutto corre veloce, rischiamo di perdere il contatto con il tempo “slow”, piacevole attesa del giorno di festa. Riappropriamoci del piacere dell’intimità, della famiglia attraverso gli usi e le tradizioni dei nostri nonni. Ma anche feste di compleanno e un pensiero artistico da costruire per i familiari nelle varie ricorrenze (San Valentino, festa della donna, 1° Aprile, Festa dei nonni…);
  • Corsi di cucina alla Coop presso il Parco Prato;
  • Ritorno nei luoghi di origine:abbiamo organizzato di trascorrere insieme in alcune giornate alla riscoperta dei luoghi di origine dove molto spesso vanno i ricordi dei nostri nonni tramite gita collettiva con parenti ed amici verso il Lago di Trasimento dove ha vissuto il Sig. Treppiedi Mario e a Massa marittima dove ha vissuto La sig.ra Maria Grazia.
    Le gite sono programmate per il mese di Maggio e Giugno;
  • Ben-essere e Salute: incontriamo i medici della Associazione Nazionale “ Federanziani” e con le volontarie, curiamo i capelli, le unghie e la bellezza…

DOVE E QUANDO

Dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 12:30
nel centro sociale Michele Ventrone in Via delle Gardenie, 77 a Prato,


e nel centro sociale “Punto incontro” in Via Toti, 14 a Oste -Montemurlo

COSTI

Il costo è di 3 € l'ora

MODULISTICA

Volantino del progetto

 

Associazione IL  SICOMORO ONLUS

Via Antonio De Curtis, 9 59100-PRATO

  C.F.92063770488 -  P.IVA02229960972